Marketplace, uno strumento a misura... d'azienda 4.0

2020/06/24

  • Il marketplace è un sito web che aiuta le persone nella compravendita di un bene o di un servizio. È molto utile anche per imprese e imprenditori
  • Funziona quando di base c'è una cultura commerciale basata sull'e-commerce -I vantaggi per le aziende che decidono di dotarsene? Investimenti iniziali bassi, possibilità di mettersi in contatto con numerosi clienti, gestione in remoto di problematiche connesse a differenze linguistiche e culturali

Che cosa sia un marketplace, diamo per scontato sia abbastanza chiaro, dato che lo spazio sul quale ci state leggendo è pensato a uso e consumo di MeckMarket (il nostro marketplace).

Ad ogni modo, concisamente e semplicemente, a beneficio di quanti dovessero arrivare per caso su questa pagina, diamo una definizione. Che male non dovrebbe fare.

Il marketplace è un sito web progettato da informatici, softwaristi e varie altre figure legate al mondo del marketing e del business, che aiuta le persone nella compravendita di un bene o di un servizio.

Il marketplace c'è nella misura in cui esiste e si rafforza l'e-commerce, il commercio elettronico. Tra i più grandi e altisonanti marketplace dell'orbe terracqueo troviamo nomi come Amazon, eBay, Zalando o Subito.it. A seconda del settore merceologico, e della filiera di origine, troviamo marketplace più o meno specifici, "tagliati" su misura. Amazon&co sono i più noti e rappresentano marketplace generalisti.

MeckMarket non è un marketplace generalista. Il concetto del supermercato con diverse marche e un unico gestore degli scaffali, quindi, non regge per la nostra piattaforma.

Detto ciò, però, come possono i marketplace aiutare le aziende? In che cosa si differenziano dai tradizionali luoghi fisici in cui si porta a termine la trattativa di compravendita? In fondo, è questa la domanda che si fa qualsiasi imprenditore che si avvicini al mondo dell'e-commerce cercando legittimamente di trarre un profitto.

Riprendendo la metafora del supermercato, si può dire che il marketplace, quando a monte il progetto imprenditoriale è solido e chiaro (non solo nella mente dell'imprenditore ma anche e soprattutto nelle menti dei potenziali clienti), permette di scendere in affari con una struttura agile e flessibile. Che tradotto in soldoni, significa dare un servizio al cliente finale con costi vivi di partenza assai bassi.

Se poi aggiungiamo che durante la pandemia da Coronavirus le piattaforme marketplace, anche in Italia, hanno registrato numeri di vendita pazzeschi, allora pure l'ultima resistenza, sulla convenienza di adottare un luogo virtuale in cui comprare e vendere, dovrebbe cadere.

Ricordiamo che il B2B online è in crescita costante in tutta la Ue: nel 2019 ha avuto un aumento del 20% degli scambi. A livello mondiale il valore complessivo di questo commercio ammonta a 10mila miliardi di euro. In Italia la spesa media del B2B digitale è di 7 miliardi di euro contro i 214 miliardi del Vecchio Continente. Di margini di crescita, rimanendo al Belpaese, ce ne sono eccome.

Le aziende si avvicinano al mondo dell'e-commerce per i più svariati motivi. Molti rivenditori leader di mercato scelgono questa strada per incrementare le proprie vendite all'estero. O direttamente attraverso il proprio sito, oppure, nella maggior parte dei casi, affidandosi ai “marketplace dei macchinari”, motori di ricerca o delle piattaforme online che svolgono funzioni di matchmaking tra domanda e offerta, prevalentemente in ambito B2B.

Insomma, ricapitolando quanto detto fin qua e aggiungendo qualcosa, i vantaggi principali offerti dalle piattaforme di marketplace alle aziende sono: investimenti iniziali bassi, possibilità di mettersi in contatto con un grande numero di clienti, gestione in remoto di eventuali problematiche connesse alle differenze linguistiche e culturali, profilazione graduale e costruita nel tempo dei diversi portafogli-clienti.

I business model ovviamente sono potenzialmente infiniti. Il marketplace è solo uno strumento con cui far progredire la propria idea imprenditoriale. Uno strumento comodo, flessibile e... al passo coi tempi.

A ciascuno il suo marketplace.

Informazioni

Meck Market S.r.l.s.

Viale Virginia Reiter 8
41121 Modena (MO)
P.IVA 03883500369
Capitale sociale 500€ i.v.

Link rapidi

Copyright 2020-2021 © Meck Market S.r.l.s.. Tutti i diritti riservati.